Home » NOVITA’: VIGILANZA E SANZIONI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

NOVITA’: VIGILANZA E SANZIONI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

banconote e martelletto giudice

DECRETO-LEGGE 21 ottobre 2021, n. 146 

Il decreto fiscale è intervenuto nella normativa sulla sicurezza sul lavoro, modificando il TU, in particolare per quanto concerne vigilanza e sanzioni. Le nuove misure sono riassunte qui.

  • Estensione delle competenze dell’Ispettorato nazionale del lavoro e coordinamento con Asl nella vigilanza;
  • Introiti delle sanzioni diretti al finanziamento delle attività di prevenzione dello stesso Ispettorato;
  • Rafforzamento e messa a regime del Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro (SINP);
  • Passa dal 20% al 10% la percentuale di lavoratori in nero sufficiente per sospensione dell’attività imprenditoriale. Il datore di lavoro che non ottempera al provvedimento di sospensione è punito con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.500 a 6.400 euro;
  • Sospensione immediata e senza recidiva per illeciti gravi in materia di salute e sicurezza (individuati dall’Allegato I al D.lgs. n. 81/2008), impossibilità di contrattare con la PA, ripresa delle attività dopo il ripristino delle condizioni di regolarità e pagamento di una sanzione, che sarà doppia con recidiva negli ultimi cinque anni. Il datore di lavoro che non ottempera al provvedimento di sospensione è punito con l’arresto fino a sei mesi;
  • E’ prevista l’assunzione di 1.024 nuovi ispettori del lavoro e 3,7 milioni di investimenti tra il 2022/2023 per l’acquisizione di strumentazione informatica;
  • Da gennaio è aumenta da 570 a 660 unità la dotazione dell’Arma dei Carabinieri nel personale addetto alla vigilanza su norme in materia di diritto del lavoro, legislazione sociale e sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • Inasprimento delle sanzioni per irregolarità riguardanti salute e sicurezza sul luogo di lavoro; in particolare agli importi già previsti dalla normativa vigente vengono aggiunte le seguenti somme:
tabella con sanzioni sicurezza

Per la lettura del Decreto completo si rimanda alla Gazzetta Ufficiale.

Se volete effettuare un controllo dello stato della sicurezza nella vostra azienda potete contattarmi tramite questi canali.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI LASCIA UN COMMENTO O CONTATTAMI IN PRIVATO.

Dott.ssa Federica Costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *